Stagioni del Livorno calcio

Stagione Posizione Note
2015/1621° serie B Retrocediamo in Lega Pro dopo il solito girone di ritorno disastroso. Partiamo alla grande: 4-0 al Pescara alla prima giornata e in testa a punteggio pieno dopo 4 giornate. Poi ci perdiamo. Dopo l'esonero del tecnico Panucci e l'arrivo di Mutti racimoliamo solo 3 punti in 9 partite. L'ultima giornata in casa con il Lanciano abbiamo la possibilità di agganciare i playout ma pur chiudendo il primo tempo sul 2 a 0, ci facciamo raggiungere a 5 minuti dalla fine grazie ad una papera del portiere Pinsoglio.
2014/159° serie B Sulla carta abbiamo una squadra da promozione. Partiamo discretamente, vinciano alcune partite a mani basse. Battiamo il Trapani per 6 a 0, vinciamo a Terni per 4 a 0. Purtroppo nel ritorno, come al solito, ci perdiamo. All'ultima giornata andiamo a Pescara, dove basterebbe un pari per andare ai playoff, invece usciamo sconfitti per 3 a 0.
2013/1420° serie A Retrocediamo in serie B, causa un finale disastroso. Battiamo il Sassuolo ma come al solito perdiamo con la bestia nera Chievo, che al ritorno vince a Livorno per 4 a 2. Da segnalare la vittoria in campo esterno a Cagliari che aveva fatto ben sperare.
2012/133° serie B Promossi in serie A dopo i PlayOff. Battiamo in finale l'Empoli per 1 a 0 in uno stadio stracolmo. Campionato condotto sempre nelle prime posizioni, ci troviamo all'ultima giornata a giocare a Sassuolo con l'obbligo della vittoria. Seguiti da 4000 tifosi usciamo sconfitti per 1 a 0 allo scadere e siamo costretti ai playoff.
2011/1217° serie B Campionato sofferto, segnato anche da un tragico evento: la morte del giocatore Morosini in campo a Pescara. Importanti le vittorie con il Pescara sia all'andata che al ritorno. Gli amaranto si salvano all'ultima giornata battendo il Grosseto per 2 a 0, nella partita precedente sbancavano Brescia.
2010/117° serie B Il Livorno chiude con 59 punti a 2 punti dal sesto posto. Gli amaranto partono bene ma con il tempo si perdono. In maniera discontinua vincono fuori ma perdono in casa. Vengono tagliati fuori dai playoff a Padova a due giornate dal termine quando vengono sconfitti nei minuti finali per 3 a 2.
2009/1020° serie A Stagione a doppia faccia. Come due anni prima chiudiamo l'andata nella parte sinistra del tabellone. L'arrivo dell'allenatore Serse Cosmi porta entusiasmo e una vittoria storica a Roma contro giallorossi, con un goal di Tavano. Poi nel girone di ritorno, racimoliamo appena 8 punti (una sola vittoria con il Catania) e concludiamo all'ultimo posto retrocedendo in serie B.
2008/093° serie B Promossi in A dopo i play off: perdiamo la prima semifinale a Grosseto per 2 a 0 ma poi nel ritorno lo battiamo per 4 a 1. In finale nel doppio confronto contro il Brescia, pareggiamo all'andata per 2 a 2. Nella partita decisiva, giocata a Livorno in uno stadio stracolmo, travolgiamo il Brescia per 3 a 0 (reti di Tavano, Diamanti e Bergvold). Durante il campionato regolare chiudiamo in testa il girone di andata ma un paio di sconfitte casalighe ci costringono al terzo posto.
2007/0820° serie A Nell'andata grazie a 23 punti racimolati siamo in buona posizione ma causa un ritorno disastroso, finiamo all'ultimo posto e retrocediamo in serie B. Gravi sconfitte interne con Fiorentina, Milan e Palermo. Il valzer fra gli allenatori Orsi (zero vittorie) e Camolese non evita la retrocessione.
2006/0712° serie A Arriviamo dodicesimi dopo un buon avvio di campionato. Facciamo nostro il derby con la Fiorentina grazie ad un goal del solito Lucarelli di testa. Nel ritorno abbiamo un calo ma grazie al pareggio ottenuto a Torino nella penultima giornata ci salviamo matematicamente con un giornata di anticipo.
2005/066° serie ACentriamo il sesto posto e l'accesso alla Coppa Uefa, grazie alle penalizzazioni inflitte ad altre squadre. Realizziamo 49 punti anche grazie ad un magnifico girone di andata. Vittoria esterna a Genova contro la Sampdoria per 2 a 0! Battuta la Fiorentina a Livorno per 2 a 0.
2004/058° serie AGrande campionato e titolo capocannonieri per il livornese Cristiano Lucarelli con 24 goal. Nella prima a Milano contro il Milan arrivano 10.000 tifosi livornesi! Al ritorno battiamo il Milan per 1 a 0 con goal di Colombo! Vittorie esterne a Palermo e Brescia.
2003/043° serie BPromossi in A. Durante il campionato stiamo sempre nelle prime posizioni. Vinciamo con la Fiorentina per 2 a 0, con il Torino per 3 a 1, con il Napoli per 3 a 0. Otteniamo la promozione matematica con due giornate di anticipo, vincendo a Piacenza per 3 a 1, accompagnati da 8000 tifosi amaranto!
2002/0310° serie BPartiamo bene e fino al girone di andata siamo in corsa per la serie A, poi ci perdiamo. Protti segna 23 reti incampionato.
2001/021° Serie C1Promossi in B con una stagione trionfale. Perdiamo in casa con lo Spezia e siamo costretti a vincere a Treviso con un goal di Protti a 4 minuti dalla fine. Protti capocannoniere del campionato con 27 reti.
2000/013° Serie C1Arriva Iaconi allenatore e facciamo un gran campionato. Battiamo il Pisa all'Ardenza per 3 a 0. Nella Doppia finale il Como ci beffa ai supplementari.
1999/007° Serie C1Grandi acquisti: arrivano Protti e e Caruezzo. Partiamo bene ma poi non si raggiunge neppure i playoff. Realizziamo 46 punti.
1998/9913° Serie C1Realizziamo 40 punti e grazie ad un goal di Pino Manfreda a Siena evitiamo la retrocessione. Arriva il presidente Spinelli.
1997/983° Serie C1Partiamo alla grande 9 vittorie su 9 e battiamo ogni record nazionale. Presunti illeciti e 4 punti tolti ci costringono ai PlayOff. In finale perdiamo dalla Cremonese per 1 a 0.
1996/972° Serie C2Promossi in C1. Gran campionato ma la Ternana ci soffia il primo posto. Stavolta ai playoff non sbagliamo ed in finale travolgiamo la Maceratese per 3 a 0.
1995/962° Serie C2Non riusciamo ad aggangiare il Treviso al primo posto. Ai playoff facciamo fuori la Triestina ma a Ferrara in finale ci sono fatali i rigori contro la Fermana.
1994/954° Serie C2Entriamo nei playoff con una mitica vittoria a Teramo per 2 a 1. Schwoch segna 21 reti ma non evita al Livorno l'eliminazione da parte del Castel di Sangro.
1993/943° Serie C2Partiamo bene con un secco 3 a 0 al Viareggio, realizziamo 62 punti in campionato ma arriviamo terzi e perdiamo la promozione in C1. Fatale la sconfitta di Gualdo.
1992/932° Dilettanti49 punti e appena due sconfitte non bastano, la Vogherese ci strappa il primo posto. Indimenticabile la trasferta di Voghera con 4000 tifosi livornesi. Finisce 1 a 1.
1991/921° EccellenzaStravince il torneo con 57 punti e 16 di vantaggio dalla seconda. Da brividi la prima a Volterra, la B sembra davvero lontana. Vittoria per 1 a 0, goal di Francesconi.
1990/914° Serie C2L'anno più triste del Livorno calcio. Il presidente Mantovani ci porta al fallimento e veniamo radiati dal calcio professionistico.
1989/9010° Serie C2Ci salviamo all'ultima giornata con un goal di Palagi alla Rondinella, davanti ad un Ardenza gremita di 15.000 spettatori.
1988/8918° Serie C1Campionato vergognoso con appena 20 punti e retrocessione in C2. Da incubo le partite col Trento: Livorno-Trento: 0-5, Trento-Livorno: 6-1.
1987/8815° Serie C1Partiamo bene in Coppa Italia battendo l'Udinese, ma in campionato già alla prima giornata subiamo un KO interno per 4 a 2 dal Rimini. Ci salva Protti alla penultima.
1986/8712° Serie C1Otteniamo 32 punti e ci salviamo matematicamente alla penultima giornata battendo all'Ardenza il Foggia per 1 a 0. Vinciamo la Coppa Italia Serie C.
1985/8615° Serie C1Per la classifica, con appena 30 punti, sarebbe retrocesso ma viene ripescato al posto della Cavese retrocessa per illecito. Brandolini, bomber amaranto, segna 15 reti.
1984/857° Serie C1Punti 35 e per poco non entra a partecipare alla Coppa Italia maggiore. Tra la 19° e la 24° giornata il Livorno ottiene 11 punti su 12 disponibili.
1983/841° Serie C2Punti 50, goal fatti 35, goal subiti 7, vittorie 18, pareggi 14 e nessuna sconfitta. Promossi in serie C1 nell'anno dei record. Allenatore Melani.
1982/8315° Serie C1Retrocessione in serie C2. 30 punti non bastano e il Livorno per peggiore classifica avulsa retrocede insieme a Reggina, Paganese e Nocerina.
1981/8212° Serie C1Finisce l'era del presidente Martelli con un'altro fallimento. Il Livorno ottiene 31 punti e salvezza tranquilla.
1980/8112° Serie C1Partenza sprint con due 4 a 0 rifilati all'Ardenza al Cosenza e al Giulianova. Si salva all'ultima giornata per miglior classifica avulsa, battendo la Nocerina.
1979/803° Serie C1Punti 40. Terzo posto a 2 punti dal Foggia promosso col Catania in serie B. Difesa di ferro con appena 11 goal subiti. Fatale il pareggio interno col retrocesso Teramo.
1978/799° Serie C1Campionato tranquillo con appena 25 reti subite e 32 punti fatti. Portiere del Livorno quell'anno era Stefano Tacconi. Mitica vittoria a Pisa con goal di Vitulano.
1977/789° Serie CCon 38 punti e 12 goal di Vitulano il Livorno entra nei primi dodici e accede alla nuova serie C1. Larga vittoria col Grosseto all'Ardenza per 4 a 0.
1976/7715° Serie CAppena 35 punti e salvezza con un punto di vantaggio sulle retrocesse Viterbese e Ancona. Unica nota positiva la vittoria a Lucca per 1 a 0.
1975/766° Serie CPunti 40. Unica vittoria esterna del campionato a La Spezia per 1 a 0. Grande Graziani che realizza 18 reti, la metà dei goal totali della squadra.
1974/7513° Serie CPunti 36. Doppia vittoria nei derby col Pisa con identico risultato 1 a 0, sia all'Arena che al'Ardenza. Il Bomber amaranto Graziani realizzò 18 reti.
1973/7413° Serie CPunti 35 caratterizzati da una partenza difficoltosa. Pari nei derby col Pisa, da ricordare la vittoria sul campo della Cremonese per 2 a 1.
1972/735° Serie CBuon campionato anche se la società per la prima volta nella sua storia fallisce. Punti 42, buona la prova con il Rimini sconfitto all'Ardenza per 2 a 0.
1971/7218° Serie BAppena 26 punti e conseguente retrocessione in serie C. Dopo la vittoria con il Monza per 1 a 0, subisce sette sconfitte consecutive.
1970/7114° Serie BOttima partenza con due vittorie e un pareggio, poi la prima sconfitta a Bergamo per 2 a 0 con l'Atalanta, relega il Livorno ad un campionato anonimo.
1969/709° Serie B38 punti e Armando Picchi allenatore. Vittoria interna con il Foggia, poi promosso in A, per 1 a 0.
1968/6911° Serie BPunti 35 e campionato sempre tranquillo. Doppio pareggio con il Brescia per 0 a 0 , poi promosso in serie A.
1967/687° Serie BBuon campionato e ben 43 punti per un onorevole settimo posto. Viitorie interne di prestigio con Lazio e Perugia.
1966/6716° Serie BSalvati all'ultima giornata da un goal del Catania. Punti 35 e buon inizio di campionato: secondo posto alla 5° giornata.
1965/667° Serie BPunti 38. Capocannoniere amaranto Colautti. Vittorie esterne due ed identiche nel risultato: 1 a 0, a Pisa e a Potenza.
1964/6516° Serie BPunti 34 e salvezza conquistata all'ultima giornata con la vittoria a Parma per 3-0. Da ricordare la vittoria interna col Brescia per 2 a 0 e a Bari per 1 a 0.
1963/641° Serie CPromosso in B con 48 punti, con una giornata di anticipo. Goal fatti 45, di cui 15 di Virgili e 14 di Mascalaito.
1962/632° Serie CPunti 41 e secondo posto dietro al Prato promosso in B. Quell'anno fu acquistato dal Bari per 10 milioni Virgili, che segnò 9 reti.
1961/6213° Serie CPunti 31 e campionato anonimo. Pessimo girone di ritorno. Vittorie interne col Siena per 3 a 0 e da ricordare col Cagliari per 1 a 0.
1960/613° Serie CPunti 42. In corsa nella promozione fino alla quarta di ritorno, quando la Lucchese che ci precedeva di un punto, venne a vincere a Livorno per 3-2.
1959/602° Serie CPersa la promozione per un punto di differenza a favore del Prato. Doppia vittoria nel derby col Pisa. Punti 46: reti fatte 47 subite 27.
1958/595° Serie CBuon campionato con 46 punti e 21 reti realizzate dal bomber Gratton. Secca vittoria all'Ardenza nel derby col Pisa per 3 a 0.
1957/5818° Serie CLivorno ultimo con appena 25 punti ma grazie all'ampliamento della serie C, evita la retrocessione in quarta serie. Gratton debutta in amaranto con 9 goal.
1956/5712° Serie CCampionato di centro classifica, punti 31. Fatto curioso goal fatti e subiti entrambi 36. Buone le prove interne con Salernitana e Sanremese.
1955/5617° Serie BAppena 22 punti in 38 partite. Retrocede insieme alla Salernitana. Vergognosa la sconfitta a Modena per 8 a 1.
1954/551° Serie CPromosso in B insieme al Bari. Cavalcata stupenda 45 punti e 8 punti di distacco dalle terze in classifica. Vittoria per 4 a 1, in casa, sul Catanzaro terzo classificato.
1953/546° Serie C38 Punti, ritorna il mitico Magnozzi. Significativa vittoria a Pisa per 4-3. Vittorie all'Ardenza con Parma e Taranto, entrambi promosse in B.
1952/537° Serie CAl primo campionato di terza serie, ottiene 35 punti. Il Livorno parte bene, con 3 vittorie e 1 pareggio nelle prime 5 giornate ma poi non dà continuità.
1951/5216° Serie BRetrocede in C per la prima volta. Batte la Reggiana alla penultima ma perde a Brescia all'ultima giornata.. e il Monza lo precede di 2 punti. Ottiene 34 punti.
1950/513° Serie BPartiamo male la grande rimonta per la promozione non riesce. Mitica la vittoria a Pisa per 3 a 0. Il capocannoniere del Livorno è Bartolini con 20 reti
1949/508° Serie BOttiene 46 punti. Buon inizio..Livorno-Brescia 5-0 alla sesta. Male in trasferta ad Udine perdiamo 3 a 0, a Cremona 5 a 0, a Ferrara addirittura 6 a 1.
1948/4920° Serie AUltimo posto con 26 punti, retrocessione in B insieme al Modena. Da ricordare la vittoria all'Ardenza con il Milan per 2 a 1.
1947/4814° Serie A36 punti e salvezza tranquilla nonostante l'invasione col Milan. Pareggi nei derby con la Fiorentina. Bloccata sullo 0-0 all'Ardenza la Juventus vicecampione.
1946/4715° Serie AIl Livorno si salva tranquillamente (campionato a 20 squadre). Realizza 33 punti. Da segnalare come il Livorno pareggi a Milano sia con l'Inter che col Milan.
1945/467° Serie AIl Livorno (chiamato allora Pro Livorno) riesce a classificarsi per il girone finale dove arriva 7° su otto squadre. Il Torino vince lo scudetto.
1942/432° Serie AIl Livorno perde lo scudetto per un punto di differenza dal Torino. Classifica finale: Torino-44, Livorno-43, Juventus-37.
1941/4214° Serie ACon 24 punti, il Livorno si salva all'ultima giornata vincendo a Milano con il Milan per 2 a 0. Da ricordare la vittoria all'Ardenza con l'Inter per 3 a 0.
1940/4113° Serie ASalvezza tranquilla..il Livorno alla quinta giornata di ritorno era 5° in classifica. Vittorie con Lazio e Juventus e in trasferta a Napoli. Punti totali 28.
1939/402° Serie BPromosso in serie A con 46 punti. Rischia la promozione perdendo a Brescia alla penultima giornata, ma dopo batte il Verona all'Ardenza per 5 a 0 e vola in A.
1938/3915° Serie ARetrocede in B pur vincendo in trasferta col Genoa all'ultima giornata, per differenza reti, insieme alla Lucchese.
1937/3811° Serie ACon un grande girone di ritorno il Livorno raggiunge la salvezza con tre giornate di anticipo, nel derby con la Fiorentina finito 1 a 1. L'Inter vince lo scudetto.
1936/371° Serie BPromosso in serie A con 42 punti, insieme all'Atalanta. Una cavalcata inarrestabile, con l'amaranto Arcari IV autore di 30 reti che fu convocato in nazionale.
1935/363° Serie BGli sfugge la serie A per un punto dalla Lucchese. La Lucchese perde a Ferrara ma la partita viene sospesa per pioggia. Nel recupero pareggia e stacca il Livorno.
1934/3515° Serie ARetrocede insieme alla Pro Vercelli. All'ultima giornata affronta in trasferta il Torino e perde per 1 a 0. Il Torino lo scavalca per un punto e si salva.
1933/348° Serie ASi piazza ottavo con 34 punti, precede Milan,Torino e Lazio. 11 vittorie e 12 pareggi. Mitica la vittoria a Milano contro l'Inter.
1932/331° Serie BPromosso in serie A con 51 punti, insieme al Brescia. Subisce appena 3 sconfitte. Grande l'attancante magiaro Nekadoma: 26 reti.
1931/327° Serie BIl Livorno parte alla grande con 4 vittorie e 1 pareggio. Invasione con il Cagliari e campo squalificato. Realizza 36 punti.
1930/3117° Serie AIl Livorno retrocede per un punto di differenza dal Casale. Ottiene 20 punti. La Juventus che vince lo scudetto condanna il Livorno all'ultima giornata.
1929/3014° Serie ASerie A con girone unico: Inter campione. Livorno ottiene 29 punti con 12 vittorie e 5 pareggi.
19297° gir.A (A)Arriva 7° su 16, nel girone A del campionato (totale 32 squadre). Precede Padova, Triestina, Atalanta e Bari.
19289° gir.B (A)Arriva 9° su 11, nel girone B del campionato a due gironi (totale 22 squadre). Precede l'Hellas Verona.
19275° gir.B (A)Arriva 5° su 10, nel girone B del campionato (a due gironi). Ottiene 20 punti.
19265° gir.B (A)Arriva quinto su dodici, nel girone B della Lega Nord. Precede Milan e Parma.
19255° gir.B (A)Arriva quinto su dodici, nel girone B della Lega Nord. Con 25 punti precede il Milan.
19243° gir.A (A)Arriva terzo su dodici, nel girone A della Lega Nord. Comunque con 27 punti precede l'Inter e la Juventus.
19233° gir.C (A)Arriva terzo su dodici, nel girone C della Lega Nord. Ottiene 30 punti.
19229° gir.A (A)CCIArriva nono su dodici, nel girone A della Lega Nord. Ottiene 19 punti e precede il Milan.
19226° (A)FIGCCampione del girone Toscano. Ultimo alle semifinali interregionali.
19213° (A)Perde in semifinale con il Pisa per 1 a 0.
19202° (A)Campione italia centromeridionale. Perde in finale contro l'Inter per 3 a 2.