La Storia del Livorno Calcio

Mario Stua era di origine triestina, venne a Livorno poco più che ventenne e ci giocò ben ben 10 anni, dal 1937/38 al 1947/48! Fisico possente, alto 1 metro e novanta, centrocampista inesauribile, segnò nel Livorno oltre 50 reti! Nella stagione 1939/40 in serie B segnò ben 18 reti con cui contribuì alla promozione del Livorno nella massima serie! Giocò nel grande Livorno che sfiorò lo scudetto 1942/43. In quell'anno segnò una tripletta all'Inter che fù sconfitta all'Ardenza per 4 a 2! Anche oggi è ricordato con il nome di un club-amaranto! Compagno di quella famosa squadra c'era anche Mario Zidarich, nato a Fiume nel 1915 passa dal Milan al Livorno nel 1937 per 65.000 lire. Anche lui gioca per 10 anni nel Livorno dove segna 32 reti! Considerato da tutti gli storici del Livorno calcio, come il miglior centrocampista amaranto, capace di lanci lunghi 30 metri e di un tiro terribile.