La Storia del Livorno Calcio

Nel campionato 1949/50 di serie B, successe un fatto curioso al Livorno calcio. Il Livorno giocava a Modena, era la ventottesima giornata,per la precisione il 19 marzo 1950. Durante tutta la partita il Modena, che poi avrebbe vinto 2 a 0, aveva giocato in modo abbastanza energico, ma l'arbitro Tassini di Verona aveva sempre fatto correre. Il giocatore del Livorno Conti, era stato il più martoriato ed infatti cominciò a protestare verso l'arbitro, finchè quest'ultimo non lo espulse. Ma Conti invece di prendere la via degli spogliatoi si recò verso i molti tifosi amaranto calati a Modena, per incitarli ad invadere il campo. La situazione stava degenerando quando un commissario di polizia decise di mettere le manette al giocatore amaranto e di condurlo in questura. Condottovi per istigazione alla violenza fu poi rilasciato dietro pagamento di una forte multa.