La Storia del Livorno Calcio

Durante il campionato 1946/47 di serie A, durante Livorno-Genoa avvenne un fatto curioso dove il protagonista fu un colonnello americano. Si giocava la ventiquattresima giornata ed il Livorno era in svantaggio contro i rossoblu per 1 a 0. Per il Livorno, in lotta per la retrocessione, sarebbe stata una grave sconfitta e così un colonnello americano si precipitò all'autoparlante dello stadio per comunicare che se il Livorno avesse vinto, avrebbe premiato la squadra con un milione. Naturalmente i giocatori genoani si precipitarono dall'arbitro che fu messo in difficoltà. A quel punto il capitano amaranto Capaccioli, garantì che il Livorno non avrebbe mai accettato quei soldi ma che si sarebbe battuto naturalmente per vincere. E così il Livorno, grazie a Stua ,riuscì a pareggiare l'incontro. Quel Livorno poi ottenne la salvezza, piazzandosi al quindicesimo posto.